Calcio: Austria, 9 giocatori sospesi per partite truccate da ogni attività anche a livello mondiale

Il Tempo 8 months ago

Roma, 8 mar. - (Adnkronos) - Nove giocatori della terza divisione del campionato austriaco di calcio sono stati provvisoriamente sospesi per sospette partite truccate: le indagini erano scattate lo scorso novembre, quando l'Ufficio federale di polizia criminale aveva effettuato alcune perquisizioni domiciliari e arresti per sospette combine. in seguito alle indagini penali in corso - risultato dell'intensa collaborazione tra i funzionari dell'Ufficio federale di polizia criminale, gli esperti della società Sportradar, del Play Fair Code e dell'ÖFB - sono stati sospesi Robert Bencun, Ratko Buljic, Dejan Cosic, Milos Gicic, Bartolomej Kuru, Marjan Markic, Dejan Nesovic, Philip Petermann e Andreas Strapajevic. La sospensione provvisoria, spiega agipronews, non riguarda solo l'attività di giocatore, ma si estende anche a qualsiasi altra attività relativa alle operazioni di una partita di calcio e non solo in Austria, ma in tutto il mondo.

"L'integrità nello sport è un bene prezioso, indipendentemente dal campionato: ecco perché abbiamo deciso di approfondire e di far monitorare da Sportradar tutti gli eventi potenzialmente sospetti dall'inizio della stagione in corso, oltre ai corsi di formazione sulla prevenzione che vengono costantemente svolti dal Play Fair Code. In questo modo, potrebbe essere compiuto un passo importante nell'ambito della nostra politica di tolleranza zero sulle partite truccate", ha affermato il presidente dell'ÖFB, Gerhard Milletich.

All'inizio della stagione 2021/22, l'ÖFB ha stipulato un contratto di sei anni con Sportradar Integrity Services, il principale fornitore mondiale di soluzioni per l'integrità sportiva: in base all'accordo, Sportradar monitora oltre 700 partite del campionato austriaco per ogni stagione, utilizzando il suo Universal Fraud Detection System (UFDS). Un team di esperti qualificati analizza i modelli di scommesse irregolari ed eventuali combine vengono tempestivamente segnalate. Il Play Fair Code ha colto l'occasione di intensificare ulteriormente i corsi di formazione che sono stati regolarmente svolti negli ultimi anni, puntando sulla prevenzione del fenomeno, soprattutto nelle serie minori: l'obiettivo è garantire competizioni pulite e prive di manipolazioni agli atleti, agli allenatori e ai responsabili di club e alle associazioni sportive.


Leggi la notizia integrale su: www.iltempo.it

Disclaimer

Il servizio di organizzazione delle news di Occhionews.it si occupa di posizionare geograficamente le notizie e le fonti d’informazione (ufficiali o indipendenti). Il nostro obiettivo è aiutare i lettori a capire con chiarezza e facilità dove “accadono le cose”. Aiutiamo e supportiamo i giornali locali online, blog, pagine e gruppi dei social network e grandi e piccole comunità di cittadini nello scambio delle informazioni, tra loro e con il resto del Mondo. Tutto gratuitamente. ...leggi tutto

Seguici

Lista completa notizie - Privacy - Cookies
© 2022 GeosNews.com